Illuminazione per la mansarda : come scegliere lampade, appliques e faretti

La parte della casa sotto il tetto può essere utilizzata principalmente o come soffitta oppure come mansarda. Nel primo caso si avrà una stanza della casa che fungerà da ripostiglio mentre nel secondo caso si tratterà di una vera e propria sezione abitabile della casa.

Come scegliere la perfetta illuminazione da Mansarda

Nel caso in cui il sottotetto della vostra casa ricopra il ruolo di stanza vivibile della casa, in base all’altezza del soffitto e alla funzione a cui pensiamo di destinarla si avrà una tipologia di illuminazione da mansarda differente. Nel caso in cui invece il vostro sottotetto ricopra la pura funzione di magazzino dei ricordi la tipologia di illuminazione varierà in base alla sola altezza del soffitto.

Disposizione illuminazione Sottotetto

Prima di iniziare a progettare la disposizione di illuminazione della vostra mansarda è meglio prendere in considerazione l’origine e le dimensioni dei punti luce naturali. Va da sé che una stanza già bene illuminata in modo naturale necessiterà di un tipo di illuminazione che sostituisca la luce del sole quando questo tramonta.

Se invece si è in presenza di una mansarda scarsamente illuminata, oltre alla luce che va a sostituire la luce naturale quando cala il buio saranno necessari anche dei punti luce secondari che raggiungano i punti più scuri della stanza e la rendano perfettamente funzionale.

In ogni caso l’illuminazione artificiale deve essere in armonia con quella naturale e cercare di combinarsi bene con essa.

Nel caso in cui la mansarda sia di grandi dimensioni allora si rende necessario avere più fonti di luce principali. Lo stesso principio di adotta anche nel momento in cui sia presente una zona da pranzo con una tavolata molto lunga, in questo caso sarebbe opportuno posizionare due lampadari in corrispondenza delle estremità del piano in modo da distribuire la luce in modo uniforme.

Che lampada scegliere per la Mansarda?

Le tipologie di illuminazione tra cui poter scegliere per illuminare una mansarda sono molteplici e possono dipendere da determinati fattori che se ben studiati possono far risaltare le potenzialità della stanza.

Lampada sospensione mansarda e sottotetto

Lampade a sospensione

Nel caso in cui si fosse in presenza di un soffitto molto alto la soluzione migliore da adottare sarebbe quella di una lampada a sospensione. Il cavo cui la lampada è collegata permette infatti di regolare l’altezza del punto luce e di regolarlo in base alle proprie esigenze. Un altro vantaggio di questo sistema di illuminazione è che si evita un inutile dispersione luminosa avvicinando la luce a dove è veramente necessaria.

Plafoniere, appliques e illuminazione su cavi

Se invece avete il problema di un soffitto piuttosto basso l’adozione di una lampada a sospensione potrebbe farvi perdere inutilmente spazio prezioso. In questo contesto delle semplici lampade da soffitto o delle applique da parete potrebbero essere la soluzione ideale, dato che non occupano particolare spazio e possono essere posizionate in qualsiasi angolo della mansarda senza problemi. Una valida alternativa alle lampade da soffitto possono essere i faretti da mansarda.

Un ultima tipologia di illuminazione tipica per la mansarda è quella dell’illuminazione su cavi. Questa tipologia di punto luce è particolarmente indicata in mansarde con un soffitto particolarmente spiovente o che sono attraversate da travi in legno, che potrebbero ostacolare la diffusione della luce. L’idea è che i due lati spioventi del soffitto vengano collegati da cavi forniti di punti luce, in modo da rendere l’illuminazione della stanza uniforme e gradevole.

✓ Lascia un Commento

      ✓ Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi..